Modena. Torna il Motor Valley Fest. Assessora Ferrari: "Finalmente si riparte in presenza dopo anni difficili".

13 maggio 2022 – Il Motor Valley Fest avrà la grande capacità di raccontare i motori in una splendida cornice come quella di Modena, un territorio straordinario anche da un punto di vista culturale e architettonico. È un grande piacere poter tornare ad assistere a questo evento in presenza dopo anni difficili in cui ciò non è stato possibile”. Nelle parole di Ludovica Carla Ferrari, assessora alle Politiche Economiche e Turismo e Promozione della Città di Modena, c’è tutta la voglia di ripartenza per uno dei più amati festival dei motori a cielo aperto che torna a Modena dal 26 al 29 maggio in contemporanea con Autopromotec, evento di riferimento di tutto il comparto dell’aftermarket automotive mondiale che si terrà a Bologna.

 

Nel programma di questa quarta edizione convegni, mostre, esibizioni, parate, esposizioni, numerose attività pensate per tutti gli appassionati delle due e quattro ruote anche con un grande spazio dedicato all’heritage ma non solo. “Ci saranno molti esperimenti al festival e non è detto che ci siano solo le ruote al centro dell’innovazione” sottolinea l’assessora Ferrari visto che, seguendo il claim  “The Art of Innovation”, nella quattro giorni dell’evento sono previsti numerosi incontri sul tema ricerca e sviluppo con Ferrari, Ducati, Maserati, Lamborghini, Pagani, Dallara e i loro progetti di elettrificazione e innovazioni meccaniche, tecnologiche e di design così come si parlerà di motore a idrogeno, ricerche su carburanti artificiali ecosostenibili, intelligenza artificiale nell’automotive. Come ha indicato Andrea Corsini, assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna, “il Motor Valley Fest non è una semplice sfilata di automobili. La soddisfazione di aver rimesso in piedi questo evento con una programmazione così ricca e fitta di appuntamenti rilancia gli obiettivi che ci siamo posti nel momento in cui abbiamo dato vita a questa manifestazione quattro anni fa: marketing territoriale, nuovi mercati, ranking internazionale, valorizzazione di tutta la filiera e il comparto dell’automotive”

Nelle diverse ricorrenze da celebrare come i 10 anni di storia del Museo Enzo Ferrari coinvolta non solo Modena ma anche altre città dei motori a partire da Maranello con le iniziative per i 40 anni dalla morte di Villeneuve come la mostra al Mabic “La mia arte per Gilles” e il patrocinio con Fiorano Modenese, che il 27 maggio celebrerà anche i 50 anni della sua pista, del Concours d’Elegance di Salvarola Terme (28/29 maggio). E poi Sant’Agata Bolognese con le iniziative speciali del MUDETEC, il Museo delle tecnologie Automobili Lamborghini.
MM
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
X