Domenica 26 settembre verrà celebrata in tutta Italia la “Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca”, iniziativa promossa da ASI per promuovere sul territorio il patrimonio storico, tecnologico e culturale rappresentato dal motorismo storico e che mobilita gli appassionati per creare decine di opportunità sociali e di intrattenimento. I Club Federati ASI di tutta Italia organizzeranno infatti raduni, esposizioni, mostre tematiche e convegni per raccontare la storia del motorismo in un clima di festa e di condivisione. A Torino, capitale mondiale del motorismo storico, la centrale piazza San Carlo ospiterà una significativa esposizione di auto, dalle origini agli anni ’80 del ‘900 e una preziosa selezione di motociclette costruite nella città della Mole all’inizio del secolo scorso.

La Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca – sottolinea il presidente dell’ASI Alberto Scuro – è un appuntamento rivolto all’opinione pubblica per puntare i riflettori sul patrimonio tecnico e culturale del motorismo storico, eccellenza italiana che non ha pari al mondo. Un settore che è industria sociale, capace di coinvolgere gli ambiti più disparati del quotidiano individuale. A partire dall’indotto diretto, rappresentato da tutta la filiera professionale che gravita intorno ai veicoli storici con gli addetti dei vari comparti: restauro, carrozzeria, meccanica, selleria, ricambistica, editoria. Ma c’è anche un corposo indotto indiretto nel quale rientrano, ad esempio, tutte le attività legate al turismo, all’accoglienza, alla cultura, all’enogastronomia”.

Per anticipare la giornata nazionale, sabato 25 settembre, Villa Rey, sede nazionale dell’ASI a Torino, ospiterà “Stelle del Motorismo”, la speciale serata durante la quale verranno consegnati i “Premi ASI per il Motorismo Storico”. Protagonisti assoluti di “Stelle del Motorismo” saranno l’ingegner Mauro Forghieri, i designer Giorgetto Giugiaro, Marcello Gandini e Leonardo Fioravanti e verrà celebrato l’inserimento di Forghieri, Giugiaro e Gandini, primi tre esponenti italiani, nella prestigiosa “FIVA Heritage Hall of Fame” istituita dalla Federazione Internazionale.

I “Premi ASI per il Motorismo Storico saranno assegnati a Gandini e Fioravanti in virtù delle rispettive carriere professionali ed in occasione di due speciali anniversari: i 50 anni di due auto iconiche di questi indiscussi maestri del car-design, ovvero la Lamborghini Countach di Gandini e la Ferrari 365 GT4 BB di Fioravanti. Nelle precedenti edizioni, il “Premio ASI per il Motorismo Storico” è stato assegnato al Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati (2019) e all’ingegner Giampaolo Dallara (2020).

 

 

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close