Si è svolto questa mattina un incontro tra il ministro del Turismo Massimo Garavaglia e una delegazione di Città dei Motori, la rete Anci che raccoglie 33 Comuni a vocazione motoristica, guidata dal presidente e sindaco di Maranello Luigi Zironi e dal presidente del Consiglio nazionale Anci Enzo Bianco.

La delegazione ha informato il ministro Garavaglia degli sviluppi del lavoro impostato nei mesi scorsi con istituzioni e stakeholders del settore per tradurre il Piano nazionale del turismo motoristico – presentato in maggio – in obiettivi concreti: eventi e manifestazioni distribuiti nei Comuni e nei territori capaci di intercettare, grazie al richiamo della ‘tipicità motoristica’ italiana, flussi turistici cospicui, sia nazionali che internazionali.

Il Ministro Garavaglia ha apprezzato le proposte di Città dei Motori, assicurando sostegno e patrocinio del Ministero al percorso della Rete e l’inserimento del calendario annuale di iniziative CdM nell’hub del turismo digitale, la piattaforma prevista dal PNRR che metterà in rete l’ecosistema turistico italiano, con l’obiettivo di integrare e valorizzare i progetti e le esperienze legate ai motori Made in Italy. Il ministro ha auspicato che si arrivi nelle prossime settimane alla firma di un accordo quadro con la Rete Anci, con la costituzione di un gruppo di lavoro comune.

Il sostegno e l’apprezzamento del ministro Garavaglia – ha dichiarato il presidente Luigi Zironi – sono una conferma della solidità e lungimiranza del Piano turismo motoristico, e della concretezza del lavoro che Città dei Motori svolge da oltre un anno per trasformare progetti sinora di livello locale o regionale in un piano organico nazionale di eventi, attrattivo soprattutto per alcuni mercati turistici europei e mondiali con i quali la Rete sta già dialogando”.

Il presidente del Consiglio nazionale Anci Enzo Bianco, dopo aver ringraziato il ministro Garavaglia per la grande disponibilità, ha affermato che “ci sono tutte le premesse giuste, e ora anche le risorse a disposizione, per un grande gioco di squadra nel settore del turismo. Occorre affermare sempre più una linea di cooperazione tra governo nazionale, regioni e Comuni. Il lavoro di Città dei Motori – al quale va tutto il sostegno di Anci – e l’interesse che esso suscita dimostra che si possono tradurre in progetti e fatturato per il settore, quindi in benefici per l’intero Paese, straordinarie capacità e intuizioni delle eccellenze Made in Italy. Una opportunità unica che dobbiamo saper sfruttare rapidamente come volano della ripresa”.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close