L’originale location è l’aeroporto internazionale “Sandro Pertini”. Qui Andrea Levy, Presidente del Salone dell’Auto di Torino, ha inaugurato la mostra “I maestri del car design”, preview della terza edizione del “Parco Valentino” che per Levy: “avrà una caratura internazionale come mai avvenuto in passato, con l’obiettivo di arrivare a 800mila spettatori, moltissimi in arrivo dall’estero, grazie a un programma molto focalizzato sul pubblico giovane, attratto dall’offerta espositiva a ingresso gratuito e dall’orario di apertura che si protrarrà fino a mezzanotte”. La scelta dell’area arrivi e partenze dello scalo di Caselle come scenario dell’esposizione vuole essere: “un biglietto da visita dell’ evento per ribadire che il salone ha ormai una dimensione mondiale”.

I viaggiatori che passeranno dallo scalo torinese potranno ammirare, fino al 12 giugno, tre prototipi di grandi firme del design automotive: la Gumpert Tornante di Touring Superleggera, Mole Costruzione Artigianale di Up Desing e Syrma di Ied Torino oltre a sketch e bozzetti di alcune delle vetture che sono diventate successi mondiali.

ll Salone dell’Auto “Parco Valentino” si svolgerà a Torino dal 7 all’ 11 giugno 2017. Protagoniste le supercar e lo sport motoristico con grandi marchi come Ferrari, Porsche, Lamborghini, Aston Martin e McLaren ma ci sarà: “grande attenzione – ha continuato il Presidente Levy – alla sicurezza stradale e alle nuove frontiere della mobilità”. Per l’ Assessore al Commercio del Comune di Torino, Alberto Sacco: ”Quest’anno, per la prima volta, verrà coinvolta la città in modo diffuso. Il Gran Premio Parco Valentino non riguarderà, infatti, solo più il centro ma toccherà le aree periferiche del capoluogo”.

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close