Perennemente connessa ai social network, in grado di diminuire automaticamente la velocità e valutare percorsi alternativi in casi di traffico, perfino in grado di capire se il conducente ha freddo o caldo, se è triste o felice. E’ l’auto del futuro, pensata da Natalia Barma, Andrea Bisceglie, Sabrina Ciriello e Francesco De Ninno. Non si tratta di affermati ingegneri, ma di quattro studenti che entreranno nel mondo dell’automotive attraverso uno stage con il sostegno di Fiat Chrysler Automobiles. Il merito? I quattro progetti che portano la loro firma, che sono stati presentati il 12 aprile a Capua presso il dipartimento economia e Management della Sun, guadagnandosi il premio “Fca Innovation Award for University student” rivolto agli studenti dell’università di Napoli e di Cassino. Un contest ideato da FCA in virtù di un doppio scambio. Come ha spiegato Daniele Chiari, responsabile Product Planning  e Institutional Relations di Fca, al Corriere del Mezzogiorno, la sfida universitaria nasce da un lato per offrire un’opportunità di inserimento sul mercato del lavoro, dall’altro, per avere una finestra diretta sul mondo dei Millenians, i cosiddetti nativi digitali, oggi poco più che ventenni. Fca da tempo tende l’orecchio alle proposte dei giovanissimi, perché in grado di mettere a punto idee straordinarie, accompagnate da una buona attitudine al fare, al manufacturing e da rapidità decisionale. Tutte qualità indispensabili per essere innovativi, e quindi competitivi, in un settore, come quello dell’automotive, che sta attraversando un momento cruciale dell’evoluzione tecnologica, come ha spiegato sempre al Corriere Carmine D’Agresti, Human Resources Manager dello stabilimento Fca di Cassino.

Chiara Ingrosso

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close