Noale

NOALE, terra di nuovo utilizzo, sorge all’indomani dell’anno 1000 e diviene ben presto importante centro militare trevigiano, posto a presidio e a controllo politico di un’ampia zona a confine con il padovano. L’importanza storica e politica della cittadina in epoca medioevale è legata indissolubilmente alla famiglia dei Tempesta, che a partire dal XII secolo ha fatto di Noale il centro di una signoria rurale. Noale rimane trevigiana sino al 1339 quando, a conclusione del conflitto veneto-scaligero, passa con tutta la zona di Treviso  allo stato veneziano. Nel 1360 la Repubblica di San Marco istituisce a Noale una capitaneria, ma è dopo la breve occupazione dei Carraresi di Padova (1381 – 1388) e l’estinzione del ramo diretto della famiglia Tempesta, che la Serenissima dà a Noale la forma definitiva di Podesteria sino al 1797. Dopo le guerre napoleoniche Noale diviene comune, sopportando non poche angherie da parte delle truppe napoleoniche. Con la cessione dei territori della Repubblica Veneta all’Austria viene promossa a centro amministrativo del distretto, ma durante le guerre di indipendenza subisce un declassamento amministrativo per aver dato i natali a Pier Fortunato Calvi, a capo nel 1848 dei “cacciatori delle Alpi”, attivi in Cadore. Unita al Regno d’Italia nel 1866, appartiene e lega il suo destino successivamente alla province di Vicenza, Padova ed infine Venezia.

La cittadina di Noale si caratterizza per essere al centro di un ideale triangolo che ha per vertici Treviso, Padova e Mestre. Le vivaci attività produttive e commerciali hanno fatto sì che il volto storico sia rimasto ben custodito. La rocca, gli spalti, il corso d’acqua, le torri e la loggia, gli edifici tipici e le piazze su cui un mercatino affollato di trovarobe si tiene ogni seconda domenica del mese. Nel mese di aprile si festeggia Noale in Fiore, vetrina di straordinaria bellezza per il settore florovivaistico veneto, con circa 200 espositori specializzati.  Altra festa cittadina è la grande ricostruzione storica medioevale del Palio delle Contrade di Noale in occasione della festività di Pentecoste. Alla corsa del Palio partecipano le contrade della città. Suggestivo è il mercato medievale allestito dalle contrade. Momenti importanti della rievocazione storica sono il corteo, la corsa del palio, la cerimonia della BaIa d’oro e l’incendio della Torre. Come vuole la tradizione, al vincitore della corsa viene consegnato il palio realizzato da un pittore noalese, mentre all’ultimo arrivato viene dipinta la faccia con il carbone.

Dalla fine del 2004 l’Azienda Aprilia fa parte del gruppo che si pone per la casa di Noale l’obiettivo di rafforzarne la posizione di leader sul mercato nei segmenti della moto e dello scooter, quale unico costruttore europeo full liner di veicoli due ruote da 50 a 1000cc, in un’ottica di forte sviluppo dell’identità di marca. Il legame tra l’industria e il territorio risale all’immediato dopoguerra quando, proprio a Noale, il Cavaliere Alberto Beggio fonda una fabbrica per la produzione di biciclette. Aprilia entra nel campo delle due ruote motorizzate costruendo la prima moto, un cinquantino color oro e azzurro. Il 1974 è l’anno di nascita della prima vera moto da competizione cross, mentre l’anno successivo viene presentata la prima Aprilia da corsa. I primi titoli arrivano nel 1977 nel campionato italiano nelle classi 125 e 250 seguiti dai successi del pilota Alborghetti che termina la stagione con due terzi posti in gara ed un sesto posto assoluto nel campionato mondiale. L’inizio degli anni Ottanta è un periodo di grande crisi, ciò nonostante nel 1985 inizia l’avventura nel Motomondiale e Aprilia Racing si dimostra una fucina di talenti.
Gli anni Novanta vedono Aprilia entrare decisamente anche nel settore dei veicoli destinati alla mobilità urbana.     L’appartenenza al Gruppo Piaggio, oggi, consente ad Aprilia di affrontare la decisiva fase del proprio sviluppo nei settori della moto di media e grande cilindrata. Nel 2009 Aprilia ha lanciato la supersportiva RSV4, la nuova moto che ha sancito il ritorno di Aprilia nel Campionato del Mondo Superbike. La nascita di RSV4 è la conferma delle strategie di Aprilia indirizzate alla presenza nel motociclismo sportivo di vertice, grazie al Reparto Corse di Noale.  Nel corso del 2009 Aprilia si è anche affermata nei grandi rally fuoristrada e – soprattutto – ha esordito alla Dakar conquistando uno straordinario terzo posto assoluto e dominando la classe 450.

Noale

Sindaco: Patrizia Andreotti
Sito web: www.comune.noale.ve.it
Sede: Piazza Castello, 18 – CAP 30033
Numero abitanti: 15.761
Telefono: 0415 897211
Superficie comunale: Km2 24,58

 

 

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close