La quinta edizione dell’ Historic Minardi Day ha registrato in due giorni la cifra record di novemila visitatori che hanno potuto ammirare quasi 300 macchine d’epoca e storiche della velocità, il doppio rispetto all’ultima edizione (del 2019), in mostra o impegnate nelle sessioni di gara sulla pista del mitico Autodromo Enzo e Dino Ferrari.

Grande soddisfazione per gli organizzatori dell’evento, il primo col pubblico presente e rispettoso della normativa anti Covid, che ha dimostrato la voglia di tornare finalmente alla normalità come sottolineato anche dall’assessora al turismo, autodromo e grandi eventi del Comune di Imola Elena Penazzi, per la quale “è stato fantastico vedere i sorrisi, la passione e l’attenzione che le migliaia di spettatori e appassionati della Formula 1 storica hanno riservato a questa edizione del Minardi Day. Siamo orgogliosi e felici”.

E a proposito della cancellazione del Gran Premio del Giappone dal calendario 2021 di Formula 1, il terzo stagionale a saltare causa pandemia, e alla possibilità ventilata di trovare soluzione e luoghi per ospitare le gare, l’assessore Penazzi ha confermato: “siamo pronti, la Formula 1 lo sa, trova una pista in perfette condizioni, un’organizzazione e una città capace di ospitare un Gran Premio del Mondiale. Ci stiamo provando anche con l’aiuto della Regione che ci sta mettendo una grande impegno perché l’autodromo fa parte del patrimonio del motorsport dell’Emilia Romagna. Abbiamo dimostrato di meritarci un gran premio col pubblico presente, con la Rivazza piena di gente. Noi ci speriamo e faremo di tutto in modo che il Circus, l’automobilismo sportivo torni in pianta stabile a Imola”.

 

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close