Modelli leggendari con un’identità forte e riconoscibile, che ormai da un secolo proiettano Moto Guzzi tra le eccellenze del ‘Made in Italy’ motoristico apprezzate nel Mondo”. Queste le parole di Luigi Zironi, sindaco di Maranello e presidente di Città dei Motori, in occasione del centenario della fondazione della Moto Guzzi, che ricorre oggi, 15 marzo. “I cent’anni della casa di Mandello del Lario sono un traguardo straordinario, un esempio di longevità sempre ai massimi livelli, dove la storia è diventata leggenda. Purtroppo – sottolinea Zironi – la pandemia non ci consente di celebrare come vorremmo un evento così speciale. Appena si potrà tornare in sella e in sicurezza, vorremmo recuperare il compleanno della Moto Guzzi. Sarà il segno della ripresa dello sport, della produzione, del turismo motoristico nel nostro Paese”.

Il sindaco di Mandello del Lario, Riccardo Fasoli, componente del direttivo Città dei Motori, da parte sua ha dichiarato: “E’ un traguardo storico per un’azienda che, nata alla fine della grande guerra, ha accompagnato il ventesimo secolo degli italiani, dato mobilità a lavoratori e famiglie, raggiunto risultati tecnici e sportivi impensabili, trasformando un piccolo paese sulle rive del lago di Como, Mandello del Lario, in uno dei Comuni più industrializzati d’Italia negli anni del boom economico e di cui continua ad essere il fulcro della produzione. Una storia che non finisce mai di regalare emozioni e che oggi, anche grazie all’azione svolta da ‘Città dei Motori’, viene riscoperta – conclude Fasoli – dagli appassionati delle due ruote e in generale da un turismo motoristico che ama coniugare la bellezza e l’ospitalità dei luoghi con la conoscenza dei marchi che hanno scritto pagine indimenticabili per il Paese, e continueranno a farlo in futuro”.

 

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close