123 anni fa, il 18 febbraio del 1898 nasceva a Modena Enzo Ferrari. Dal 1959 è stato cittadino di Maranello, dove ebbe la residenza fino al giorno della sua morte. “Una storia personale e di imprenditore che già dal 1943 è legata a doppio filo a Maranello: una grande storia di successi, sfide e vittorie – ha ricordato in occasione dell’anniversario il sindaco di Maranello e Presidente di Città dei Motori Luigi Zironi – una storia che ha fatto di Ferrari un’azienda senza eguali nel mondo, simbolo di quella capacità tutta italiana ed emiliana di unire innovazione e passione, sviluppo tecnologico e lavoro. Ferrari diceva che l’azienda è composta prima dagli uomini che ci lavorano, poi dai macchinari ed infine dai muri: in queste parole si ritrova lo spirito imprenditoriale che ha reso straordinaria l’azienda da lui fondata e guidata, e che ritroviamo ancora oggi nelle donne e negli uomini di Maranello”.

Sempre in occasione della ricorrenza il Museo Enzo Ferrari di Modena ha messo in vendita alcuni volumi in tiratura limitata sulla storia del Cavallino Rampante, donati dalla famiglia Ferrari. Si tratta di pubblicazioni in tiratura limitata che raccontano le gesta di Ferrari come pilota, le sue auto e i personaggi che hanno accompagnato la sua carriera sportiva. Alcuni dei libri sono stati scritti dallo stesso Enzo Ferrari come “Piloti, che gente…” e “Una vita per l’automobile”, disponibile sia nell’edizione classica, sia in quella in serie numerata in uno speciale cofanetto celebrativo. L’offerta è completata dall’Annuario Ferrari del 1989, pubblicato a un anno dalla scomparsa del fondatore.
Tutte le pubblicazioni da collezione sono acquistabili presso il Ferrari Store del Museo Enzo Ferrari (aperto dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 18.00 fino al 5 marzo con visita prenotabile online) e sul sito Musei Ferrari.

Il ricavato verrà devoluto interamente all’Associazione “Centro Dino Ferrari”, che sostiene e promuove la ricerca nel campo delle malattie neuromuscolari, neurodegenerative e cerebrovascolari presso l’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano. L’iniziativa è stata promossa dall’Ing. Piero Ferrari, Vicepresidente della Casa di Maranello e Presidente Onorario dell’Associazione, che ha firmato personalmente ciascuna delle copie accompagnata da un certificato di autenticità.

 

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close