Nel 1960 nasceva la prima sede ufficiale del Museo dell’Automobile su un terreno concesso, quattro anni prima, dalla città di Torino sulla sponda sinistra del Po a poca distanza dal Lingotto. Costruita su progetto dell’architetto Amedeo Albertini, venne solennemente inaugurata il 3 novembre 1960 e intitolata al fondatore e primo presidente Carlo Biscaretti di Ruffia che, per tutta la vita, si era battuto per far nascere il museo e adoperato per trovare una sede dignitosa alla collezione. Collezione che ha continuato ad arricchirsi negli anni determinando l’esigenza di creare un nuovo spazio espositivo realizzato con un progetto di ristrutturazione dell’edificio nel 2011 dall’architetto Cino Zucchi e completato da una spettacolare contestualizzazione scenografica dell’allestimento creata da François Confino.

Oggi, dopo 60 anni, il MAUTO vanta una tra le collezioni più rare e interessanti nel suo genere, con oltre 200 vetture originali di 80 marche provenienti da tutto il mondo e per celebrare l’importante anniversario della sua prestigiosa sede ha lanciato una promozione speciale: per tutto il mese di novembre gli ingressi saranno scontati a 5 euro. Il biglietto ridotto darà accesso alle sale del museo a partire dal nucleo più antico della collezione legato alla storia del suo fondatore che radunò con dedizione e passione vetture, telai e motori. Ogni visitatore potrà andare poi alla scoperta di tante storie a partire dal visionario progetto del genio del Rinascimento Leonardo da Vinci, per proseguire con i primi esperimenti delle carrozze a vapore ottocentesche e le eleganti vetturette di inizio Novecento, che hanno visto l’affermazione del motore a scoppio, e decennio dopo decennio ammirare aerodinamica, tecnologia e le continue innovazioni fino ai progetti del futuro, alla ricerca di un mondo e di una mobilità sostenibile.

 

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close