La 38esima edizione della 1000 Miglia, rievocazione storica della corsa disputata dal 1927 al 1957, si svolgerà dal 22 al 25 ottobre. Ai nastri di partenza domani ci saranno 400 vetture che percorreranno i 1200 chilometri lungo la classica direttrice Brescia-Roma-Brescia, in quattro tappe: da Brescia a Cervia- Milano Marittima, da Cervia-Milano Marittima a Roma, da Roma a Parma e quindi da Parma a Brescia. I partecipanti a bordo delle loro prestigiose auto storiche attraverseranno i centri storici più belli d’Italia tra cui quelli di tre città dei motori: Villafranca di Verona, Ascoli Piceno e Varano de’ Melegari.

Da Villafranca di Verona si passerà nella prima tappa quando, dopo la partenza da Brescia, “la corsa più bella del mondo” attraverserà i suggestivi comuni del Lago di Garda come Desenzano e Sirmione e dalla città sede del Museo Nicolis si dirigerà verso Mantova, Ferrara e Ravenna per concludere la prima giornata di gara a Cervia – Milano Marittima.

Il giorno successivo da Cesenatico si scenderà verso San Marino, Urbino, Fabriano, Macerata, Fermo per arrivare ad Ascoli Piceno che ritroverà la passione dei motori nell’anno in cui la sua tradizionale Coppa Paolino Teodori è stata annullata causa Covid-19. Da Ascoli la 1000 Miglia, in una giornata nelle terre colpite dal terremoto del 2016, salirà verso Amatrice e Rieti per arrivare poi a Roma, dove si concluderà la seconda tappa con la sfilata degli equipaggi lungo la passerella di Via Veneto.

Sabato 24, nella tappa più lunga, le vetture toccheranno in successione Ronciglione, Viterbo, Radicofani e Castiglione d’Orcia, per sostare in Piazza al Campo a Siena. Proseguiranno poi verso Lucca e Viareggio, attraversando Sarzana in Liguria e valicando il Passo della Cisa raggiungeranno Parma da cui le auto ripartiranno domenica 25 per la tappa conclusiva che vedrà il passaggio da Varano De’ Melegari, sede della Dallara e dell’Autodromo Riccardo Paletti, prima del rush finale verso Salsomaggiore Terme, Castell’Arquato, Lodi, Pandino, Treviglio, Bergamo per raggiungere l’arrivo di Viale Venezia a Brescia, dove tutto ebbe inizio 93 anni fa.

Oltre alla competizione storica anche quest’anno non mancheranno gli eventi collaterali riservati alle vetture moderne: il Ferrari Tribute to 1000 Miglia e la Supercar Owners Circle 1000 Miglia Experience.

 

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close