C’era molta attesa al Museo Nazionale dell’Automobile di Torino (MauTo) per la presentazione della Berardo, la supercar sportiva in edizione limitata che porta il nome del pilota, imprenditore e fondatore dell’officina che dagli anni 40 al 1960 costruì più di cento auto da corsa che ebbero successo nelle categorie Sport, Formula 2 e Formula Junior.

Dopo 60 anni l’attesa non è stata tradita dalla rossa coupé 2+2 ibrida plug-in da 420 CV, una “modern classic supercar” come l’ha definita Andrea Quartieri l’architetto che l’ha disegnata e presentata con Tazio, figlio di Berardo Taraschi davanti a un pubblico selezionato tra cui Il Sindaco di Maranello e Presidente di Città dei Motori Luigi Zironi per cui “E’ sempre una grande emozione poter assistere alla rinascita di un marchio storico motoristico. In questo modello, tra l’altro, si nota la volontà di fondere assieme tradizione e innovazione, sia sul piano tecnico che su quello estetico, alla ricerca di un equilibrio che conservi il fascino del passato e la suggestione delle sfide future. Fa inoltre piacere osservare come un costruttore, proprio con l’intento di preservare il valore del Made in Italy, abbia utilizzato materiali di pregio. Questa attenzione per la qualità e per i dettagli è infatti uno degli elementi che più ci contraddistingue, come settore e come associazione che ne cura la valorizzazione”.

La Berardo oltre Il suo motore concentrato di tecnologia BMW che omaggia la prima biposto della storia Taraschi, ovvero la 750 Sport spinta dal motore motociclistico boxer della casa tedesca, ha una carrozzeria realizzata in alluminio battuto a mano, a colpi di martello, modellando la lamiera proprio come i battilastra di una volta. Un metodo costruttivo anni ’50, con un design ultramoderno dalle forme arrotondate per “unire la tradizione del passato con le moderne tecnologie attraverso un mix che la rende unica”.

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close