Esattamente 20 anni fa l’imprenditore Luciano Nicolis apriva al pubblico per la prima volta il suo Museo coronando un sogno coltivato sin da quando, ragazzino, raccoglieva carta da riciclare girando in bicicletta i paesi vicino a casa. Nel Museo ha fatto confluire gli oggetti, ormai introvabili e preziosi, che l’interesse per la meccanica lo portava a cercare in tutto il mondo: automobili, motociclette, biciclette, ma anche strumenti musicali, macchine fotografiche e per scrivere, rare opere dell’ingegno umano che raccontano una delle storie più complete della tecnologia e del design del XX secolo.

Dopo 20 anni di attività ininterrotta, il Museo Nicolis è diventato una tra le più emozionanti e suggestive esposizioni private nel panorama internazionale, un’eccellenza a cui è stato attribuito il più ambito e prestigioso premio nel panorama mondiale dell’auto classica: Museum of the Year 2018 a The Historic Motoring Awards di Londra.

Per celebrare questo importante traguardo, il Museo Nicolis, dopo la lunga pausa dovuta all’emergenza Covid-19 ha riaperto al pubblico, dal venerdì alla domenica, accogliendo amici e appassionati di tutto il mondo. Per chi volesse organizzare visite ed eventi in giorni diversi, potrà farlo in esclusiva su prenotazione.

Tra le altre iniziative per la ricorrenza è stato inoltre lanciato il Contest social del 20° anniversario. Si può postare su Instagram la foto che ci si è scattati durante una visita o evento al museo Nicolis, taggare @museonicolis e ritrovarsi pubblicati sulle stories ufficiali per “ricostruire i nostri primi 20 anni di storia, divertimento e passione“.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close