Ventitré modelli, dalla “Topolino” all’attuale 500 Hybrid con un’ospite speciale: il Cinquino che fu del Presidente della Repubblica Italiana Sandro Pertini. Da oggi presso il Museo Nazionale dell’Automobile di Torino va in scena “Quelli che la 500” il primo appuntamento motoristico del MAUTO dopo il periodo di chiusura dovuto all’emergenza Covid-19. La mostra dedicata al mito della utilitaria FIAT accoglierà le vetture protagoniste della 457 Stupinigi Experience che, dopo aver attraversato le strade della città, rimarranno esposte nella Piazza del Museo fino a lunedì 29 giugno.

Si rinnova così la collaborazione fra il museo e Ruzza Torino che ospita nella sua collezione permanente la FIAT 500 rossa appartenuta a Pertini che già nel 2019 era il punto d’arrivo della parata che congiungeva la Palazzina di Caccia di Stupinigi (dove venne presentato nel 1955 il prototipo della 500 e oggi è sede della 457 Experience), il Motor Show Parco Valentino e il MAUTO su un tracciato cittadino che venne inaugurato dalla 500 Diabolika by Studiotorino, in occasione dei 100 anni di attività nel settore automotive della famiglia Stola.

Oggi quella stessa 500 rossa diventa da punto di arrivo simbolo della ripartenza. La sigla di progetto 457 fa riferimento alla riunione che si tenne il 18 Ottobre 1955 presso i giardini di Stupinigi, quando la dirigenza FIAT presentò il prototipo tipo 400 e ne decise la produzione. Prototipo venne poi re-ingegnerizzato nel tipo 450 e infine messo in vendita nel 1957 con il nome di “Nuova 500”, riprendendo il nome “500” che inizialmente era stato assegnato all’amatissima “Topolino”.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close