Luigi Zironi, sindaco di Maranello e presidente di Citta dei Motori, è stato uno dei protagonisti del panel dedicato al turismo motoristico nella giornata finale della VI edizione del BTM 2020, Business Tourism Management, che si è tenuta a Lecce da giovedì 20 a sabato 22 febbraio, all’interno di uno degli eventi fieristici più giovani e interessanti del settore a livello nazionale.

Di turismo legato alla tradizione motoristica italiana come prodotto e opportunità di crescita economica e territoriale hanno discusso, oltre al sindaco Zironi, il vice sindaco di Lecce Alessandro delli Noci, Emiliano D’Andrea (Valica Trueriders.it), Federico Caleno (responsabile e-Mobility Enel X Italia) ed Edoardo Colombo, advisor BTM2020 per Innovations & Trends. Obiettivo: analizzare il target ad alta capacità di spesa che, dalle auto d’epoca alle competizioni e agli eventi sportivi, da musei, collezioni e raduni dei club dei brand storici, percorre ogni anno le strade del nostro paese alla ricerca di ospitalità e servizi di eccellenza, per sé e per la sicurezza dei propri mezzi; un settore che rappresenta perciò un cluster di prodotto ad alto potere attrattivo, fruibile in ogni momento dell’anno.

Tra le principali proposte scaturite nel panel, il Piano nazionale turismo motoristico, promosso da Città dei Motori; uno strumento che guarda allo sviluppo del “turismo di motivazione” associato alla componente motoristica, e alla promozione di nuove azioni di formazione, creazione e pianificazione di esperienze associate al prodotto “motori”. Zironi ha quindi lanciato il progetto di una Conferenza nazionale del turismo motoristico, per connettere le categorie produttive e le realtà motoristiche pubbliche e private che già operano nei territori.

Altro punto fermo, lo sviluppo di una ricerca che evidenzi il potenziale economico del turismo motoristico con riferimento a elementi quantitativi (valore, crescita degli stranieri, rapporto stranieri italiani) e qualitativi (brand awareness internazionale, qualità del management), portando la mobilità elettrica nelle Città dei Motori come fattore attrattivo turistico, e confrontare le esperienze italiane con le best practices di altri Paesi, per comprenderne il potenziale di sviluppo e individuare criticità e aree di miglioramento.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close