L’Automobile Club d’Italia compie 115 anni e omaggia la città di Torino, dove è stato fondato nel 1905, con un’opportunità unica per tutti gli appassionati di motori: l’accesso gratuito al Museo dell’Automobile, da venerdì 24 a domenica 26 gennaio per ammirare le vetture protagoniste della Mostra “La storia dell’ACI è la storia dell’auto”.

I visitatori potranno ammirare 12 pietre miliari dell’evoluzione motoristica italiana. Sotto i riflettori: Fiat mod. 18/24 HP del 1908, Isotta Fraschini mod. 30/40 HP del 1910, Fiat 525 SS del 1931, Alfa Romeo 8C del 1934, Fiat 500 Topolino del 1937, Fiat 8V del 1954, Lancia Aurelia B20 V serie del 1956, Maserati 3500 GT Touring Coupé del 1961, Lamborghini Miura del 1971, Lancia Stratos del 1974, Ferrari F40 del 1990, Ferrari SP Monza del 2018.

Sabato 25 gennaio ci sarà invece la visita guidata speciale per “Asfalto e polvere di stelle” alla scoperta delle automobili che sono state protagoniste del grande cinema.

L’automobile è spesso stata protagonista indiscussa di indimenticabili pellicole, dalle gag del cinema muto delle origini alle più spettacolari produzioni hollywoodiane. Dalla mitica Bianchina del ragionier Fantozzi alla Citroen DS di Phantomas, dall’Isotta Fraschini della divina Gloria Swanson alla Trabant di Goodbye Lenin fino alle auto anni ‘30 del Grande Gatsby. Si scopriranno, sulla mappa di Torino, i luoghi di The Italian Job interpretato da un indimenticabile Michael Cane, la Ferrari 458 protagonista di Transformer 3, la Nirvana realizzata ad hoc per l’omonimo film di Gabriele Salvatores e il mondo emozionante e adrenalinico delle corse celebrate dal film Rush.

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close