Bilancio più che positivo per i musei Ferrari di Modena e Maranello. Il 2019 è stato un anno da record con oltre 600 mila visite complessive e una crescita del 12% rispetto al 2018: rispettivamente oltre 200 mila turisti al Mef di Modena, oltre 400 mila a Maranello.

Una ulteriore conferma per lo Chief Brand Diversification Officer di Ferrari Nicola Boari non solo dell’affetto di tifosi e appassionati da ogni parte del mondo ma la “dimostrazione della validità delle proposte espositiva e della sinergia fra le due strutture che valorizza aspetti diversi e complementari di Ferrari e della sua storia diventando il fulcro di un turismo che ha ricadute positive per tutto il territorio modenese”.

Sinergia confermata dall’ aumento delle vendite del biglietto unico per entrambi i musei e da mostre che a Modena celebrano la figura del fondatore Enzo Ferrari con l’esposizione degli esclusivi modelli Gran Turismo mentre a Maranello si possono ammirare le vetture sportive da pista e da strada più iconiche del Cavallino Rampante e approfondire la storia della Gruppo e della Scuderia Ferrari in Formula 1.

Il nuovo anno si è aperto al Museo di Maranello con “Ferrari at 24 Heures du Mans” la nuova esposizione che si affianca alle mostre in corso “90 Anni” e “Hypercars”.

 

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close