Fino al 16 febbraio 2020 Il Museo Nicolis di Villafranca di Verona dedica ai 70 anni del Vespa Club d’Italia una esposizione in collaborazione con la celebre Collezione “Vite da Vespa” di Marco Romiti. Si tratta di una straordinaria rassegna dove saranno fruibili a tutti gli appassionati, per la prima volta fuori dalla sede istituzionale, i trofei conquistati in Italia e in Europa dai vespisti nelle attività sociali divenute pietre miliari del mitico sodalizio.

Silvia Nicolis, Presidente del Museo si è detta “entusiasta di questa squisita combinazione dovuta alla collaborazione con il Vespa Club D’Italia, con Marco Romiti e dell’originale risultato ottenuto. Davvero speciale per noi e per il nostro pubblico sempre alla ricerca di stimoli che lo arricchiscano; suggestioni ritrovate nei prodotti che l’arte del ‘900 ha saputo tramandarci, tradotti nella bellezza del nostro patrimonio che siamo orgogliosi di proporre al Museo, insieme all’opportunità unica ed eloquente dovuta all’abbinamento con questo splendido e glorioso marchio, parte integrante della più bella storia italiana

Per Marco Romitiil Museo Nicolis rappresenta un punto d’arrivo per chi desidera esporre la propria collezione in un ambiente valorizzate sia per la struttura che per il contenuto, ma soprattutto per l’insegnamento del suo fondatore Luciano Nicolis che diceva: noi non siamo i proprietari ma i custodi delle nostre collezioni”.

Lungo il percorso di visita, in un’alternanza di momenti che ci ricollegano agli anni del boom economico, del jazz, della beat generation, del rock and roll, della libertà di muoversi e di viaggiare, della nouvelle vague, dei grandi fotografi e della pubblicità d’autore, ogni spettatore può ritrovare il suo vissuto interpretato nei luoghi che hanno fatto dell’Italia il paese dell’arte e della bellezza.

Insieme ai gonfaloni storici di rappresentanza, sono esposti i rari trofei dei raduni, delle attività sportive e turistiche: c’è il leggendario Trofeo del Turismo, pezzo unico assegnato dal 1950 al ‘69 al Vespa Club che nel corso dell’annata aveva svolto la maggiore attività turistica, iI Grand Prix d’Excellence dal 1953 assegnato al club nazionale che aveva saputo organizzare un importante manifestazione di propaganda vespistica, la Targa d’Eccellenza istituita nel 1952 per premiare il club meglio organizzato, oltre alla famosissima Targa di Bronzo dello storico ventennale 1949 – 1969 posta all’Hotel Belmare di Viareggio dove era nato il Vespa Club d’Italia.

Complementi fondamentali di questa storia inarrivabile sono gli scooter che hanno avuto maggior rilievo nella società e nel cuore degli appassionati: la Vespa 98 del 1946 inizio della fantastica avventura di Enrico Piaggio e Corradino D’Ascanio, le Sport “6 giorni” del 1952 e del 1953 delle memorabili imprese sportive, la 125 del 1952 utilizzata nel film “Vacanze Romane” e tanti altri memorabili pezzi che rappresentano un percorso entusiasmante sino agli anni ’70.

 

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close