Il 29 settembre e’ la Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca grazie all’iniziativa promossa da ASI Automotoclub Storico Italiano che prevede centinaia di eventi in tutta Italia e l’ASI MuseiShow che coinvolge 114 musei aperti al pubblico in tutto il territorio nazionale.

Tra questi anche i più prestigiosi musei delle Città dei Motori dell’ANCI dal MAUTO di Torino al Museo Storico Alfa Romeo di Arese, dal Museo Nicolis di Villafranca di Verona al Museo Piaggio di Pontedera (PI), dal Museo Enzo Ferrari e Stanguellini di Modena al Mudetec Lamborghini di Sant’Agata Bolognese e il Museo dell’automobile di San Martino in Rio (RE) senza dimenticare il Museo Dallara a Varano de’ Melegari (PR), Volandia e Collezione Bertone in provincia di Varese e il Museo Motociclistico Dune a Monza.
Per il Presidente ASI Alberto Scurola Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca è un’occasione per accendere i riflettori sul motorismo storico, patrimonio nazionale e ‘industria sociale’  che crea un indotto economico che comprende attività produttive e professionali, a partire dal turismo, perche’ con i monumenti, le bellezze paesaggistiche, l’enogastronomia, il calcio e la moda, il motorismo storico è ciò che più muove l’interesse di italiani e stranieri“.

In programma per tutta la giornata raduni, esposizioni, mostre tematiche, convegni per raccontare la storia del motorismo, con migliaia di appassionati e collezionisti che, per l’occasione, metteranno in mostra i propri veicoli d’epoca.

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close