Marcello Gandini, genio nascosto è il titolo della rassegna in programma nelle sale del Museo Nazionale dell’Automobile di Torino dal 24 gennaio al 26 maggio 2019.

Dedicata a uno dei più grandi car designer e progettisti italiani è “una mostra da non perdere – per il Direttore del MAUTO Mariella Mengozzisia per il carattere straordinario delle vetture e di ogni altro progetto che Gandini ha realizzato, sia per conoscere più da vicino un designer che poco si è concesso al grande pubblico. L’insieme degli oggetti in mostra ha un valore unico, perché non si sono mai potuti ammirare contemporaneamente i prototipi e i modelli, scaturiti dal genio di Gandini, che hanno rivoluzionato l’intero settore dell’automobile. Siamo orgogliosi di testimoniare ancora una volta il contributo insostituibile che il design italiano e torinese in particolare, ha dato all’industria automobilistica internazionale.

L’esposizione è articolata in due parti: la prima, ricca di documenti originali, oggetti e filmati, presenta la storia e la produzione di Gandini, la seconda è una parata delle auto più famose di colui che è stato dal 1966 al 1980 il capo designer della Bertone, l’atelier per cui ha realizzato prototipi e modelli di serie iconici come la Miura e la Countach. Da collezioni private arrivano la Stratos Zero e gli eccezionali prototipi Lamborghini Marzal, dal Museo Storico Alfa Romeo di Arese la Montreal 1967 e la 33 Carabo. Inoltre, accanto alle one-off e di studio provenienti dalla ex Collezione Bertone (oggi di proprietà ASI), vetture memorabili come la Maserati Khamsin e la Lancia Stratos HF stradale, autentico mito dell’automobilismo sportivo.

 

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close