Il volante come emblema di tecnologia e design, simbolo della bellezza della velocità. L’inedita collezione di oltre 100 volanti di F1 più 30 di auto sport e granturismo, raccolti dal fotografo Daniele Amaduzzi nell’arco di più di 20 anni di frequentazione dei campi di gara e autografati dai piloti più famosi, sono diventati patrimonio del Museo Nicolis di Villafranca di Verona che li espone nella mostra “Passione volante“.
Per la presidente del Museo Silvia Nicolissi tratta di un’iniziativa fortemente voluta e pensata per confermare la nostra reputazione internazionale. Non è la solita mostra tematica a tempo determinato con un suo curatore, ma rappresenta l’inizio di un nuovo corso per il Museo Nicolis. Il nostro obiettivo è quello di evolverci da Museo Impresa a Impresa Museale per dare sempre più forza alla cultura e alla storia delle nostre collezioni e poter diffondere alle nuove generazioni l’amore per la tecnica in ogni sua forma“.
I volanti esposti appartengono a protagonisti della storia della F1 come Michael Schumacher, Ayrton Senna, Nigel Mansell, Alain Prost, Michele Alboreto alla guida di Ferrari, McLaren, Lotus, Williams, Benetton e altre mitiche monoposto narrate nei vari momenti storici con sfumature culturali, sociali e curiosità inedite, in una ambientazione che conduce il visitatore in un percorso suddiviso in 4 aree (Le Origini, Le Granturismo, Le Sport, La Formula 1) che si apre con una rara Delahaye 135 M degli anni ’30 dotata di un cambio elettromagnetico tipo Cotal, l’antenato dei più moderni cambi sequenziali.
Il famoso scatto del grande fotografo Louis Klemantaski di Peter Collins verso la vittoria durante il Giro di Sicilia dell’8 aprile 1956 sulla Ferrari 3,5 litri 857S, usato anche da Enzo Ferrari per la copertina del libro “Piloti che Gente” e’ l’immagine emblema di “Passione volante” che per gli appassionati non finisce mai passando naturalmente alla collezione permanente del Museo Diffuso (oltre un chilometro di percorso) per scoprire l’applicazione e l’uso variegato degli strumenti di guida su decine di automobili ormai uniche, perfettamente funzionanti, e spesso regine dei più qualificati concorsi di eleganza; così come motociclette, scooter, biciclette e aerei.
MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close