Dal 4 maggio al 22 luglio il Monza Eni Circuit – Museo Autodromo ospita “Gilles Villeneuve. Il mito che non muore” la mostra che ripercorre la storia umana e sportiva di uno dei piloti più amati della storia del motorismo.

La rassegna, organizzata da ViDi in collaborazione con Autodromo Nazionale Monza, Automobile Club Milano, il Museo Gilles Villeneuve di Berthierville, con il patrocinio del Comune di Monza e la Reggia di Monza, propone un percorso di oltre 170 fotografie scattate dal famoso reporter sportivo Ercole Colombo a cui fanno da contrappunto i testi del giornalista e scrittore Giorgio Terruzzi.

Fino al 3 giugno l’esposizione offrirà inoltre l’opportunità di ammirare la Ferrari 312 T4 che, guidata da Villeneuve, ingaggiò uno dei duelli più emozionanti della storia del motorismo con la Renault di René Arnoux sul circuito di Digione e che permise alla casa di Maranello di conquistare nel 1979 la coppa costruttori, il campionato del mondo piloti con Jody Scheckter e a Villeneuve di vincere tre gran premi.

La rassegna è arricchita da alcune immagini provenienti dal Museo Villeneuve di Berthierville in Canada, da un video con la testimonianza di Mauro Forghieri, storico ingegnere motorista della Ferrari, una sezione di oggetti e memorabilia legati al mito del pilota canadese e una sezione inedita che ospita una fedele ricostruzione del contesto di vita professionale di Villeneuve, con i bolidi di Formula 1 e la curva di un circuito, interamente costruiti in mattoncini Lego®, che si lega in un ideale gemellaggio con la rassegna “Star Wars is back!” in corso fino al 30 settembre a Villa Mirabello, nel cuore del Parco di Monza.

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close