La Scuderia del Portello, team ufficiale Alfa Romeo dedito alle vetture storiche da competizione, ha premiato i Campioni Alfa Romeo 2017 presso il Museo Storico di Arese.

I 180 trofei dal design celebrativo dei 50 anni dell’Alfa Romeo Tipo 33 Fléron, sono stati consegnati dal Presidente della Scuderia Marco Cajani a soci provenienti da tutto il mondo, piloti che hanno ottenuto successi e titoli con le vetture del Biscione, partner e collaboratori della stagione sportiva del team. Tra i premi speciali quello a Alberto Spotti per i 60 anni di carriera come meccanico sulle vetture Alfa Romeo. Grande momento di celebrazione della storia del marchio nelle corse con “vecchie glorie” come Arturo Merzario, Bruno Giacomelli, Ivan Capelli, Gian Luigi Picchi, Carlo e Giuliano Facetti, Luigi Colzani, Mauro Pregliasco e Gianni Giudici.

Per Roberta Tellini, assessore e nuova vice presidente di Città dei Motori “la conferma della funzione di testimonianza storica e di conservazione del patrimonio Alfa Romeo del Museo capace allo stesso tempo di mantenere viva la passione per i motori in un’area dove a fianco della più grande galleria commerciale d’Italia anche il vecchio tracciato dell’Alfa Romeo è stato trasformato in una pista di collaudo gestita da ACI Vallelunga”.

L’evento è stato anche l’occasione per la presentazione delle iniziative che prenderanno il via quest’anno come il Trofeo Formula Alfa, il Trofeo Alfa Romeo Young Timer e il Museo Dinamico Scuderia del Portello e dei progetti 2019 tra cui la partecipazione alla 24 Ore del Nürburgring e l’organizzazione della Coppa Intereuropa all’Autodromo di Monza.

 

MM

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close