Nell’anno in cui Ferrari ha festeggiato i 70 anni di storia oltre mezzo milione di persone ha visitato i Musei Ferrari di Modena e Maranello grazie a una serie di eventi che hanno celebrato la storia e la tradizione della casa automobilistica del cavallino rampante.

Il Museo Enzo Ferrari di Modena ha fatto il pienone con la mostra “Driving with the Stars”, la rassegna di alcuni dei più belli e rappresentativi modelli di ogni epoca, che hanno affascinato le più grandi star del cinema,dello spettacolo, dello sport e dell’industria mentre il Museo Ferrari di Maranello ha registrato un netto incremento di visitatori grazie alla mostra “Rosso Infinito” con alcune delle creazioni più esclusive della scuderia per la pista e per la strada e al display “Under the Skin”, ora al Design Museum di Londra fino all’aprile 2018, che racconta lo sviluppo creativo e ingegneristico di Ferrari nella sua storia, attraverso una serie di vetture eccezionali e disegni tecnici dell’archivio storico.

Questi risultati confermano i Musei Ferrari fra i poli espositivi più visitati in Italia, con appassionati e tifosi in arrivo da tutto il mondo capaci di apprezzare l’offerta museale con grandi mostre tematiche, esposizioni di vetture iconiche e inediti percorsi di visita nella storia del marchio.

Abbiamo appreso con particolare soddisfazione e orgoglio i dati diffusi da Ferrari sulle presenze nei Musei di Modena e Maranello” ha commentato il sindaco di Maranello Massimiliano Morini. “Si tratta di una conferma preziosa di quello che è ormai un dato di fatto: il marchio del Cavallino Rampante è il primo motore turistico delle nostre terre. Il mezzo milione complessivo di biglietti staccati tra Maranello e Modena – ed in particolare i 350mila visitatori nel nostro comune, con un significativo più 8% sull’anno scorso – ci spinge a fare ancora di più e meglio sulla strada dell’accoglienza ai turisti, italiani e stranieri. Maranello è ormai una meta consolidata per il turismo nazionale e internazionale e siamo particolarmente felici che questa ulteriore crescita coincida col settantesimo della Ferrari: un anniversario che, come Amministrazione Comunale, abbiamo accompagnato con iniziative ad hoc in un logica di collaborazione con i diversi soggetti del territorio. Continueremo a lavorare sul fronte dell’accoglienza – dagli eventi alla cura degli spazi urbani – con rinnovato impegno, forti di questi straordinari risultati. Agli ospiti che ci onorano della loro presenza dobbiamo essere in grado di offrire una città e un territorio all’altezza della fama motoristica che si accompagna al nome di Maranello: una città accogliente, ospitale e con servizi di qualità. Anche la competizione turistica oggi si gioca su scala globale e vogliamo farci trovare sempre più pronti a questa sfida”.

MM