Assemblea a Roma il 26 gennaio prossimo per il rinnovo delle cariche sociali. E’ una delle decisioni principali scaturite dall’assemblea di Città dei Motori che si è tenuta stamani a Roma, presso la sede dell’Anci nazionale, presieduta dal sindaco di Maranello Massimiliano Morini. Ampia la partecipazione dei comuni soci (oltre a Maranello, erano presenti Arese, Castelfranco Emilia, Mandello del Lario, Monza, Pontedera, Pratola Serra, Scarperia e San Piero, Varano de’ Melegari e Varese). Invitato ai lavori Gioacchino Ferdinandi, sindaco di Piedimonte San Germano (Frosinone), comune sede dello stabilimento Alfa Romeo dove si producono Giulia, Giulietta e Stelvio. Il sindaco Ferdinandi ha annunciato ufficialmente l’adesione alla Rete per il 2018. Il segretario generale Danilo Moriero ha relazionato sui contatti per altre possibili adesioni, fra le quali quelle di Cassino, Rho e Tremezzina. L’assemblea, approvati i bilanci consuntivo 2016 e preventivo 2017, ha fatto il bilancio del Progetto Rete Nazionale Città dei Motori, cofinanziato dal Mibact, che il 30 settembre ha concluso e rendicontato le attività del biennio 2016-2017.

Diversi i ‘prodotti’ del Progetto che saranno ancora sviluppati e valorizzati, come il Motor Web Museum, la app turistico-motoristica, i progetti-pilota di realtà virtuale sviluppati in quattro realtà della rete (Mandello del Lario, Pontedera, Sant’Agata Bolognese e Varano de’ Melegari), i pacchetti turistici rivolti al mercato internazionale. Il presidente Morini ha espresso grande soddisfazione per la decisione del Comune di Torino di riconfermare l’adesione a CdM,  e per la proposta di eventi da tenersi nel capoluogo piemontese nel prossimo anno.