Apertura straordinaria, il 5 novembre 2017, del Museo delle Auto Storiche della Polizia di Stato alla ex Fiera di Roma, in via dell’Arcadia 20. La Polizia di Stato ha aderito al progetto Domenica al Museo con una giornata ad ingresso gratuito, dalle ore 10 alle 18, che permetterà ai visitatori di ammirare le auto e le moto che hanno fatto la storia della Polizia dagli anni trenta a oggi.

In mostra circa 70 modelli, a partire dalla prima volante Alfa Romeo 1900 nera del 1958, di cui fu elaborata una versione speciale provvista di parabrezza blindato, tetto apribile e protezioni ai pneumatici anteriori. Nel Museo sono esposte le vetture di rappresentanza OM 469 Sport del 1030, l’Alfa Romeo 6C 2300 del 1934, la Lancia Artena del 1939, i mezzi Dodge della Questura con sirena installata sul parafango destro e la gloriosa Ferrari nera 250 GTE, portata alla ribalta dagli audaci inseguimenti in cui si lanciò il maresciallo Armando Spatafora negli Anni Sessanta. Tra gli altri modelli in esposizione le moto Guzzi (Guzzino 65, Airone 250, Falcone 500), il Prinoth cingolato da neve per il soccorso alpino e la De Tomaso blindata del 1979 per i servizi di scorta.

Tra i tanti motivi di interesse del Museo la postazione AFIS della Polizia Scientifica e lo Spaid che rilascia istantaneamente al visitatore, una tessera con dati anagrafici e fotografia, la sala tecnologica dove adulti e bambini hanno la possibilità di guidare un’auto della Polizia in un circuito stradale, competendo con le vetture delle Polizie Straniere, affiancata da una sala operativa in cui si può vivere l’esperienza di un intervento a bordo delle volanti.

 

MM