Nel 1951 la Squadra Corse Piaggio, strabiliò il mondo delle competizioni trionfando in una delle gare più dure e prestigiose del dopoguerra: la Sei Giorni Internazionale a Varese. Delle dieci Vespa al via ben nove conquistarono medaglie d’oro individuali. Da quella vittoria nacque la “Sei Giorni” in assoluto uno dei modelli più leggendari nella storia di Vespa,ricercatissimo dai collezionisti.

Di quella mitica squadra faceva parte il Cav. Giuseppe Cau,con numero di gara 94, che è stato il protagonista della presentazione a Pontedera (PI) della nuova esclusiva versione speciale della GTS, prodotta in edizione numerata, erede dell’originale e omonima Vespa Sport “Sei Giorni”, che fa parte della collezione storica del Museo Piaggio. Cau ha posato tra la sua Vespa del passato e quella del presente, mostrando con orgoglio la Medaglia d’Oro di cui fu insignito 66 anni fa a Monza.

Alla celebrazione è intervenuto Eugenio Leone, Consigliere delegato del Comune di Pontedera all’interno della rete ANCI – Città dei motori, che ha sottolineato come “Cau sia la testimonianza vivente della storia motoristica di Pontedera. Arrivato a Pontedera nel 1948 è stato vincitore di numerose gare in sella alla Vespa nella squadra corse e successivamente attore principale nell’allora reparto sperimentale denominato “Prove ed esperienze” guidata da Dino Mazzoncini. E’ stato inoltre primo collaudatore del ciclomotore Ciao sempre in stretta collaborazione con gli ingegneri progettisti di Piaggio”.

MM