Pontedera è pronta per la 31° edizione della rievocazione storica della più lunga, avvincente e massacrante maratona motociclistica andata in scena fino al 1956, la Milano-Taranto, nata nel 1919 con il nome di “Freccia del Sud” da Milano a Caserta, diventata poi Milano-Napoli e nel 1937 “Milano-Roma-Taranto”.

Da 31 anni la mitica corsa rivive grazie all’impegno e alla passione di Franco Sabatini, patron del Moto Club Veteran di S. Martino in Colle (Pg). Quest’anno i chilometri complessivi da percorrere nelle sei tappe sono 1709 e i partecipanti 230, tanti centauri italiani e europei a cui si affiancheranno australiani, giapponesi, cinesi e statunitensi.

La carovana sarà accolta a Pontedera martedì 4 luglio dal Consigliere delegato del Comune di Pontedera Eugenio Leone, dal Moto Club Pontedera e dal Vespa Club Pontedera per una visita al Museo Piaggio prima di ripartire per la seconda tappa cronometrata dal piazzale antistante il Museo. Tra i presenti anche Florio Monti, collaudatore e pilota della squadra corse Piaggio-Vespa, che partecipò, senza mai scendere dalla sua Moto Perugina, all’edizione del 1954.

Un altro appuntamento del programma “Pontedera, Città dei Motori” – dice Leone – che inserisce la città della Vespa, tra le più importanti città motoristiche italiane facendola conoscere in tutta Italia ed inserendola nei circuiti turistici legati al motorismo. Una rievocazione storica – prosegue Leone – che anticipa le manifestazioni che si terranno a settembre per festeggiare i 90 anni del Motoclub Pontedera

Alla maratona, patrocinata dal comune di Pontedera, sono iscritte moto che vanno dagli anni ’20 fino agli anni ’70 di tutte le cilindrate, italiane e straniere compresi sidecar e scooter e 7 esemplari di Vespa (tra cui la più antica costruita nel 1955).

Link www.milanotaranto.com

 

MM