Tutti pronti a Maranello per la “Notte Rossa“, la manifestazione che quest’anno è particolarmente importante perché, come ricorda il Sindaco Massimiliano Morini:70 anni fa, qui a Maranello ha avuto inizio il mito Ferrari. Per questo renderemo il cuore della città un salotto di auto storiche, chiudendo le strade e mettendo in mostra vetture provenienti da diverse parti del mondo ma costruite nello stabilimento di Via Giardini, dal dopoguerra ad oggi. In tutti questi anni, persone di tutto il mondo, si sono appassionate alla rossa, rendendo Maranello, un centro non solo industriale ma anche turistico e, con la presenza di alcuni tabelloni luminosi, sarà possibile conoscere, ogni punto dove il Drake, ha mosso i primi passi per tenere a battesimo auto diventate leggenda».

Nel programma della “Notte Rossa” tante iniziative: in Piazza Libertà, nello spazio Ferrari Pit Stop Experience, si potrà provare a diventare un meccanico di Formula 1, in Via Dino Ferrari allestita l’area con i simulatori per provare le emozioni dei circuiti, la Biblioteca Mabic ospita la mostra “Questa mia terra” dedicata al rapporto tra Maranello e la casa del Cavallino, con documenti e memorabilia. Il Museo Ferrari sarà aperto fino alle 23 con biglietto a prezzo ridotto dalle 19, visite guidate gratuite e ingresso omaggio per chi completa il “passaporto della Notte Rossa”, dedicato ai bambini e alle loro famiglie.

Ai più piccoli è dedicato anche il circuito di macchinine elettriche nell’area esterna del Museo, dove gli adulti potranno provare le F1 a pedali e dove a mezzanotte ci sarà la chiusura in grande stile con “Il racconto di fuoco”, uno show piromusicale mozzafiato per celebrare i 70 anni del mito Ferrari.

Per informazioni http://www.comune.maranello.mo.it/events/notte-rossa-celebra-l2019orgoglio-festeggia-la-passione

 

MM