Gli appassionati delle Moto Guzzi si sono ritrovati domenica a Mandello del Lario (LC) per festeggiare il novantaseiesimo anniversario della nascita della Casa dell’Aquila e vedere i vari modelli storici in azione. Grazie al Moto club GP presieduto da Angelo Balzarotti, all’Amministrazione comunale e agli appassionati che hanno portato le loro moto, si sono visti in azione esemplari rari come Lodola, Stornello, Zigolo, Galletto, Falcone, Airone e anche alcuni prototipi come il 3×3 militare, il famoso mulo meccanico prodotto in solo 200 esemplari.

Il sidecar è stato protagonista del giro d’onore con a bordo Enrico Cantoni, 90 anni, che ha assistito all’accensione della mitica Otto cilindri e ricordato come quella moto da competizione, progettata con Todero e l’Ing. Carcano e realizzata in soli cinque mesi, venne: “accesa per la prima volta in sala prove nel 1954, alle ore 11 del Sabato santo”.

Centinaia le persone ai bordi della strada ad ammirare e ascoltare la “voce” di modelli che hanno fatto la storia del marchio e a seguire la sfilata che ha portato alcuni mezzi fino alla statua di Carlo Guzzi davanti al Municipio. Un altro appuntamento sulla lunga e rombante strada che porterà al 2021, l’anno del centenario della casa madre con tanti guzzisti e i loro mezzi funzionanti che tengono sempre acceso l’interesse e la passione del pubblico.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close