Crossroads – Incroci Italia e America, dal dopoguerra al boom economico” è la nuova mostra del Museo Nazionale dell’Automobile di Torino che – dal 29 marzo al 25 giugno 2017 – rievoca il contesto socio-culturale italiano a confronto con quello americano, tra la fine della Seconda Guerra Mondiale e gli Anni Sessanta, approfondendo le reciproche contaminazioni artistiche e nel campo del Car Design.

Tra auto d’epoca, fotografie e spezzoni di film, opere d’arte e manifesti pubblicitari si ripercorrono le influenze artistiche che hanno ispirato i designer italiani e americani nel dopoguerra e dato un impulso al dialogo tra le due scuole di stile, motore di tutti i successivi progressi nel campo della progettazione automobilistica, a partire dall’eleganza delle linee e l’ingegno dei creativi italiani che hanno contribuito all’evoluzione del design oltreoceano e allo sviluppo dell’Automotive.

La prima parte del percorso espositivo è pensata come un viaggio visivo, musicale e cinematografico tra gli autori e artisti che hanno raccontato l’immaginario dell’epoca più rivoluzionaria della storia del Novecento: da Andy Warhol a Roy Lichtenstein, da Mimmo Rotella a Mario Schifano, Bert Stein e Tazio Secchiaroli. Nella seconda parte la mostra continua nello spazio dedicato alle vetture, dove tra Buick e Plymouth, Fiat e Alfa Romeo d’epoca, si sviluppa invece il vero e proprio confronto tra i car designer italiani e americani:  Harley Earl, Battista Pininfarina,Mario Revelli di Beaumont, Giovanni Savonuzzi, Virgil Exner e Giovanni Michelotti.

Per informazioni www.museoauto.it

 

MM