“Maurizio Arrivabene, scegliendo di annunciare la nuova Ferrari SF16-H in lingua italiana, ha voluto ricordare ancora una volta il forte legame tra la Scuderia del Cavallino e Maranello, nonostante l’esigenza di parlare attraverso il web a un pubblico di appassionati internazionale”. Commenta così Massimiliano Morini, presidente di Città dei Motori e sindaco di Maranello, la nuova monoposto che correrà il Mondiale 2016, a pochi minuti dalla presentazione in diretta streaming. “Perché Ferrari è un mito di grandezza mondiale ma, come ha sottolineato il direttore sportivo, ogni prodotto nella storia del marchio è stato realizzato nella nostra città, grazie al lavoro e alle competenze di tutti. Ed è proprio il rapporto con il suo territorio – osserva il sindaco – l’elemento che contraddistingue il Cavallino dalle altre scuderie, rafforzandone l’identità. La presentazione è sempre un momento di grande attesa per i tifosi maranellesi, che, sono certo, accolgono con grande entusiasmo le nuove linee e caratteristiche di questa vettura che crea grandi aspettative già per la prima tappa di Barcellona. E per ricordare la grande storia di Ferrari e Maranello – conclude Morini – domani, alle 10.30, presso l’Auditorium Enzo Ferrari, si terrà l’incontro pubblico ‘Ferrari, gli uomini e il territorio’, un dibattito sulla storia e i successi del Cavallino rampante, con il giornalista Leo Turrini, l’ingegnere e collaboratore del Drake Mauro Forghieri, il ‘parroco dei piloti della Formula 1’ Don Sergio Mantovani e Graziano Pini, rettore dell’Università Popolare di Maranello”.

Chiara Ingrosso

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close