Gran finale nel segno della sicurezza stradale sabato 26 settembre ad Ascoli Piceno. La città della Coppa Paolino Teodori ha ospitato la decima e ultima tappa di “Velocità e Lentezza”, il tour di Città dei Motori per Expo2015, che ha concluso così il suo viaggio al motto di “Motori e Tipicità Made In Italy”. “Il centro città si è riempito di scolaresche e appassionati di motori e buon cibo, alla vigilia della Ascoli-San marco una competizione storica di caratura internazionale” ha commentato il sindaco Guido Castelli. Il primo cittadino era presente in Piazza del Popolo insieme ai 200 studenti ascolani, che nella mattinata hanno incontrato gli agenti della Polizia Stradale, partner istituzionale del progetto, presso l’aula multimediale del Pullman azzurro per le lezioni di educazione e sicurezza alla guida, e insieme a cittadini e appassionati, hanno ammirato la Lamborghini Huracan, l’ultima supersportiva donata dal grande brand del motorismo alla Polizia di Stato. “Siamo convinti che Città dei Motori sia il mezzo migliore per promuovere il territorio e le sue eccellenze” ha spiegato Castelli. “Grazie ai buoni uffici della Rete, da tre anni Ascoli ospita la Mille Miglia. Ma non solo. Il network di CdM si è dimostrato anche lo strumento più diretto per essere parte attiva in campagne sociali”. Giunti ormai all’ultima tappa, il segretario generale di CdM, Danilo Moriero, ne ha approfittato per fare un bilancio complessivo del tour. “I dati sono molto positivi – ha affermato Moriero – In dieci tappe sono stati coinvolti alcuni dei più grandi brand del motorismo italiano, come Lamborghini, Piaggio-Vespa, Ferrari, Alfa Romeo ed Mv Agusta e oltre 500 produttori della filiera agroalimentare d’eccellenza, mentre 50 mila persone hanno visitato il truck di CdM, con picchi nella Notte Rossa di Maranello e al MonzaGP. Più di 5mila ragazzi hanno seguito con la Polizia Stradale le lezioni di sicurezza e abbiamo distribuito migliaia di copie del Decalogo di Lupo Alberto. Il media partner Rai Isoradio – ha ricordato Moriero – ci ha supportato con più di 40 collegamenti e interviste in diretta”. Ma CdM guarda già al prossimo anno e al nuovo tour: “L’idea è mettere in mostra, attraverso la collaborazione con le aziende, il meglio dell’innovazione in campo motoristico e, più in generale, della robotica e della comunicazione”, perché “l’obiettivo è allargare ‘al massimo’ la rete dei Comuni coinvolti. Stiamo costruendo l’adesione di Pesaro – ha anticipato il segretario generale – sede di importanti marchi motocliclistici, come Benelli e Morbidelli, e poi Termoli, che ospita uno stabilimento Fca, e Sant’Agata Bolognese, dove sorge il grande stabilimento della Lamborghini”.

Chiara Ingrosso

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close