“Velocità e Lentezza” riparte in pole position. Ottava tappa del tour di Città dei Motori per Expo2015 il 4 settembre al MonzaGp: in occasione del Gran Premio di Formula Uno, decine di iniziative per promuovere il patrimonio storico, artistico, enogastronomico e ambientale del territorio, le buone norme di sicurezza stradale ed ecosostenibilità.

Il truck di Città dei Motori ricomincia il suo viaggio nei comuni del Made in Italy motoristico. Venerdì 4 settembre, l’ottava tappa di Velocità e Lentezza al MonzaGp, la manifestazione che promuove la ricchezza del territorio di Monza e Brianza durante settimana del Gran Premio di Formula Uno. Mentre sulla pista dell’Autodromo Nazionale correranno le scuderie più competitive al Mondo, la città aprirà le porte del Palazzo Reale e dell’Arengario, del Museo del Duomo e dei Musei Civici, del Museo della Velocità e dei giardini.  E ancora: una mostra dedicata a Marc Chagall, orti urbani per rilanciare l’agricoltura di qualità nell’anno di Expo, Pit Stop della Scuderia Ferrari, street food e polo del gusto, atletica e sport, laboratori per bambini, bike sharing e polo dell’auto elettrica per diffondere la mobilità sostenibile.

Città dei Motori accoglierà cittadini e tifosi presso il truck posizionato in Piazza Roma con i materiali informativi su Expo2015 e i gadget e gli etilotest monouso Contralco a marchio CdM. Sempre in Piazza Roma, la Polizia Stradale, partner istituzionale di “Velocità e Lentezza”, incontrerà il pubblico, ed in particolare i più giovani, presso il Pullman Azzurro, l’aula didattica multimediale dedicata continuerà il suo impegno per l’educazione e la sicurezza sulle strade. Rai Isoradio, media partner del tour, racconterà la manifestazione e i suoi protagonisti in diretta radiofonica. Anche a Monza sarà distribuito gratuitamente il decalogo di Lupo Alberto, il libretto con le dieci regole di sicurezza stradale dedicate ai più piccoli raccontate dal famoso lupo dei fumetti, realizzato da CdM in collaborazione con Polizia di Stato e Rai Isoradio.

Alle18 presso il truck di Città dei Motori si terrà la presentazione istituzionale della tappa. Tra gli altri parteciperanno:

Carlo Abbà, assessore alle attività produttive del Comune di Monza

Massimiliano Morini, presidente di Città dei Motori e sindaco di Maranello

Matteo Mauri, direzione Affari istituzionali Expo2015

Filippo Franchi, Commissario Capo Polizia Stradale sezione di Milano

Pierattilio Superti, responsabile Progetto AncixExpo2015

Marco Marturano, responsabile comunicazione AnciperExpo2015

Coordina il segretario generale di CdM Danilo Moriero

 “I riflettori si accendono su uno degli autodromi più antichi al mondo, simbolo del Gran Premio d’Italia, mentre Monza rivela a tifosi, cittadini e visitatori le sue eccellenze imprenditoriali, storiche, artistiche e culturali con il MonzaGp” dichiara Massimiliano Morini, presidente di Città dei Motori e sindaco di Maranello. “Velocità e Lentezza non poteva prescindere da un evento così denso di significato per il motorismo italiano e, da sindaco di Maranello, mi auguro che proprio a Monza Ferrari porti a casa un risultato all’altezza del lavoro straordinario che la squadra, così affiatata, sta portando avanti”

 

“MonzaGp è una formula che dal 2012 si rivela vincente” commenta il sindaco di Monza Roberto Scanagatti. “Nella settimana per noi più importante dell’anno organizziamo una manifestazione che coinvolge decine di migliaia di cittadini e soprattutto i tanti tifosi che ci faranno visita, ai quali vogliamo proporre non solo le tante iniziative ma anche il nostro ricco patrimonio di storia, cultura, sport e ambiente come elemento attrattore per turismo e investimenti nel nostro territorio. Il GP di Monza è una grande occasione ed è importante per la nostra città e per tutto il Paese, ma anche Monza è importante per tutto il circus della Formula 1. La tappa del tour di Città dei Motori si inserisce nel contesto ideale, proprio dove eccellenze del territorio e del motorismo mondiale si incontrano, ribadendo l’importanza per il nostro Comune di appartenere alla Rete dell’Anci.”

Chiara Ingrosso

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close