Il nostro Paese ha un motore in più per risalire dalle difficoltà, verso la crescita e lo sviluppo culturale ed economico. E’ stata presentata martedì 31 marzo a Milano, con una conferenza stampa presso Villa Necchi Campiglio la Fondazione Italia Patria della Bellezza. Sono intervenuti Gianfelice Rocca (Presidente di Assolombarda), Stefania Lazzaroni (Direttore generale Fondazione Altagamma) e Franco Iseppi (Presidente del Touring Club italiano), oltre a Maurizio di Robilant, creativo e presidente di IPdB. Presente anche Riccardo Mariani, presidente di Città dei Motori e sindaco di Mandello del Lario. La Rete del Made in Italy motoristico, infatti, condivide lo spirito e la missione della Fondazione e per questo ha scelto di unirsi ai soci promotori in quest’avventura. 

Obiettivo della fondazione è recuperare la credibilità del nostro Paese e la sua reputazione all’estero, rivalutando e potenziando il suo talento più grande, la bellezza. Secondo i fondatori, infatti, la bellezza non può essere puro senso estetico, ma una vera e propria identità italiana, fatta di storia e cultura del territorio, ma anche di ricerca scientifica e avanguardia tecnologica, di qualità dei prodotti e creatività progettuale del Made in Italy. Nata concettualmente nel 2013, oggi, dopo due anni di lavoro, la Fondazione sta già concretizzando sei dei dodici progetti in cantiere (è possibile consultarli a questo link www.patriadellabellezza.it/progetti/). 

“La fondazione nasce finalmente a livello pubblico, nella straordinaria Villa Necchi Campiglio, patrimonio del Fai, davanti a tutti coloro che, come noi, hanno a cuore l’identità e il progresso del nostro Paese” ha dichiarato Riccardo Mariani, presidente di CdM e sindaco di Mandello del Lario, che ha partecipato in rappresentanza di CdM alla conferenza. “Basti guardare i dodici progetti a cui la Fondazione sta già lavorando – continua Mariani – i quali partono da un’analisi profonda del tessuto storico e culturale. Il concetto di bellezza ha bisogno di essere comunicato ed insegnato, soprattutto alle nuove generazioni, per gettare da ora basi più solide per il futuro. Molto presto anche noi di CdM proporremo un nostro progetto per la valorizzazione della bellezza del grande patrimonio motoristico italiano. E’ questo l’aspetto più interessante di IPdB: tutti possono contribuire”.

“Italia Patria della Bellezza nasce con l’obiettivo preciso di costruire per l’Italia un’identità competitiva che sia sostenuta dalla bellezza nelle innumerevoli forme che questo Paese possiede e produce” ha affermato il Presidente Maurizio di Robilant. “L’associazione Città dei Motori è il tipico esempio di una realtà virtuosa impegnata nella protezione e nello sviluppo di un know how prezioso, che è fortemente caratteristico del nostro Paese e che non può rischiare di andare perduto, ma che anzi deve essere messo a sistema per poter esprimere al meglio le sue potenzialità. Per questa ragione siamo lieti e onorati di avere l’associazione tra i nostri Promotori. L’impegno di molti attori specifici verso un obiettivo comune che tutti possono condividere e sentire proprio – ha concluso di Robilant – può davvero aiutarci a rilanciare le sorti di questo meraviglioso Paese”.

Chiara Ingrosso

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close