Dai circuiti motoristici ai circuiti del verde

Protocollo d’intesa tra Città dei Motori/ANCI e FIDAL
Il protocollo d’intesa, firmato in occasione della XXXI Assemblea dell’Anci, prevede la partecipazione di Città dei Motori al “Progetto parchi” promosso dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera. CdM, che riunisce sotto l’egida dell’Anci 25 comuni italiani dell’eccellenza motoristica, fornirà alla Federazione una mappatura delle aree verdi nei suoi comuni; Fidal realizzerà percorsi fitness segnalati e perimetrati, e terrà sessioni periodiche aperte ai cittadini con istruttori federali.
Correre insieme per il rispetto delle regole e dei principi di una vita sana, sensibilizzando ai valori della vita collettiva. E’ l’idea alla base del protocollo d’intesa sottoscritto in occasione della XXXI assemblea annuale dell’Anci che si è tenuta a Milano, da Riccardo Mariani, presidente dell’Associazione Città dei Motori (CdM), e da Fabio Pagliara, segretario generale della Federazione Italiana di Atletica Leggera (Fidal).
Città dei Motori, che riunisce sotto l’egida dell’Anci 25 comuni italiani a vocazione motoristica, diventa partner del “progetto parchi” promosso da Fidal, che prevede la misurazione e la creazione di percorsi all’interno di parchi cittadini e aree verdi, da sottoporre in seguito all’omologazione dei giudici sportivi federali. Il progetto include l’uso di materiale con brand riconoscibile di Fidal, del Comune, di CdM,  della nuova tessera Run card e di altri sponsor. I loghi saranno inseriti su paline e segnaletiche per rendere facilmente individuabili i percorsi. La Rete di Città dei Motori invierà a Fidal una mappatura dei parchi a disposizione della Federazione sportiva, nei quali saranno realizzati percorsi di fitness e si terranno lezioni tecnico-pratiche di atletica e wellness con gli istruttori federali di Fidal.  Inoltre, il gruppo di lavoro tecnico organizzerà campagne di sensibilizzazione a livello nazionale e locale ed incontri con la cittadinanza per  stimolare uno stile di vita sano, un regime alimentare corretto e un maggiore coinvolgimento nell’attività sportiva.
Fabio Pagliara, segretario generale Fidal,  ha commentato così la firma dell’accordo: “Siamo davvero lieti di avvalerci della collaborazione di Città dei Motori. Di primo acchito, la nostra potrebbe sembrare ‘un’accoppiata stridente’, ma si tratta di due mondi che in comune hanno la passione per lo sport e l’amore per la corsa”. E questo accordo “assume un valore ancor più simbolico per Fidal – continua Pagliara – perché allarga i confini dell’atletica e la passione per l’ambiente proprio a quelle città dalla grande tradizione e industria motoristica”.
Anche il presidente di Città dei Motori e sindaco di Mandello del Lario, Riccardo Mariani, mette l’accento sulla carica metaforica del protocollo: “Quando si pensa ai motori vengono subito in mente velocità ed adrenalina. Ma, inevitabilmente, si fa riferimento anche all’inquinamento ambientale. Perciò, ritengo fondamentale per la nostra Associazione promuovere nei territori dei comuni soci campagne che aprano al verde, al rispetto per l’ambiente e all’esercizio della corsa a piedi come veicolo di valori umani e sociali”.  “D’altronde – conclude Mariani – la tutela dell’ambiente, attraverso il sostegno alla ricerca tecnologica motoristica e la mobilità sostenibile, è tra gli obiettivi statutari di CdM”.

Chiara Ingrosso

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close